San Marino, ordine del giorno della maggioranza sul ‘memoriale’

E’ stato respinto in Consiglio Grande e Generale l’ordine del giorno presentato da Riforme e Libertà, minoranza in Consiglio Grande e Generale (‘memoriale‘ anonimo riguardante la questione Cassa di RisparmioGruppo Delta -Sopaf).
Approvato il seguente Ordine del Giorno, presentato da Patto per San Marino, maggioranza in Consiglio Grande e Generale.

Ordine del Giorno

Il Consiglio Grande e Generale,

quale massima espressione della sovranità statuale della Repubblica di San Marino, alla luce dell’ampio e circostanziato riferimento del Segretario di Stato per le finanze ed il Bilancio sulle vicende relative a Cassa di Risparmio e a conclusione del dibattito che ha visto partecipi significativamente il Consiglio stesso ed il Congresso di Stato,

considerata

la rilevanza che la vicenda riveste in ordine alla natura e all’operatività dell’ Istituto Bancario in oggetto, nonché relativamente al valore cha tale Istituto ha per la vita della Repubblica e per tutti i cittadini di San Marino

impegna

il Congresso di Stato a Proseguire, nel rispetto dei ruoli e dei pertinenti ambiti di intervento, la collaborazione con Banca Centrale e con le competenti Istituzioni Italiane, al fine di tutelare il patrimonio della Cassa di Risparmio, la sua operatività, i suoi dipendenti,

impegna altresì

il Congresso di Stato a relazionare sull’evoluzione della vicenda affinché il Consiglio stesso sia adeguatamente informato delle scelte che i vari organismi, secondo le rispettive competenze, metteranno in atto per trovare soluzione a tutti gli aspetti della grave situazione in essere, che ha risvolti di diversa natura.

Il Consiglio Grande e Generale infine,

mentre auspica che gli atti giudiziari in corso portino celermente elementi di chiarezza su tutta la vicenda, senza arrecare pregiudizio ai legittimi diritti delle persone e delle Istituzioni e della Cassa di Risparmio in particolare, rigetta la strumentalizzazione mediatica che tende ad utilizzare questi fatti per descrivere in modo distorto la nostra Repubblica e invita pertanto il Congresso di Stato a mettere in atto iniziative adeguate per favorire una comunicazione efficace e più rispettosa della realtà sana, libera e operosa del nostro Paese.

San Marino, 20 maggio 2009[c. s.]

Vedi ‘memoriale’ documento anonimo letto in Consiglio

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy