San Marino. Osla sulla ‘Legge in materia di editoria e di professione degli operatori dell’informazione’

Considerazioni dell’Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori, in seguito all’approvazione della “Legge in materia di editoria e di professione degli operatori dell’informazione” con 9 voti a favore e 5 contrari nella Commissione Informazione.

(…) ribadisce come consideri il testo di legge e soprattutto l’Art.6 (Autorità Garante per l’Informazione) in contrasto con l’Art.10 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) che così recita: “Ogni persona ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.” (…)

E’ vero che la stessa CEDU prevede anche la possibilità di sottoporre la libertà di espressione a delle condizioni come misure necessarie alla sicurezza nazionale e alla protezione della reputazione o dei diritti altrui, ma non prevede nessun controllo di natura politica, cosa invece prevista dall’art.6 del progetto di legge sammarinese che richiede che ben 3 membri su 5 dell’Autorità Garante per l’Informazione siano di nomina politica. (…) OSLA, pertanto, si riserva, nel caso in cui il progetto diventi Legge così come votata in Commissione, di ricorrere alla Corte di Strasburgo.

Leggi il comunicato Osla

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy