San Marino, patrimoniale. Gli industriali pongono due condizioni

I primi a pronunciarsi sulla patrimoniale da 20milioni che verrà introdotta nella Repubblica di San Marino nella finanziaria 2011 (cioè bilancio preventivo 2012) sono gli industriali dell’Anis.

ANIS chiede che il Governo chiarisca come intende mettere a punto una vera
riduzione dei costi della Pubblica Amministrazione, con interventi concreti e
trasparenti e tempi di attuazione definiti.
Perché senza questo impegno non
si possono chiedere sacrifici ai cittadini e alle imprese.
Più in generale
ANIS ribadisce la necessità di andare ad approvare la riforma tributaria entro
l’anno corrente. Questo sia per una questione di equità sociale, sia perché la
Riforma permetterebbe di attuare immediatamente quegli interventi necessari fare
fronte con la massima determinazione all’indebitamento pubblico, realtà con la
quale anche la nostra Repubblica ha incominciato a fare i conti
.

Vedi comunicato stampa Anis

Leggi comunicato
stampa
dell’Ufficio stampa del Congresso di Stato.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy