San Marino. Patrimonio Carisp, 85mln di euro: garantisce lo Stato. Corriere Romagna

Patrizia Cupo – Corriere Romagna: A Carisp 85 milioni per il patrimonio /
Tensioni sulla governance che ora sarà pubblica: il Palazzo avrà nel cda sei consiglieri su nove /
I soldi escono dalla liquidità di Cassa per venire prestati allo Stato che li ripresta alla banca

SAN MARINO. Escono dalla Cassa per rientrare nella Cassa attraverso la garanzia dello Stato: lunedì scorso, l’assemblea dei soci della Carisp ha detto sì alla ripatrimonializzazione da 85 milioni di euro. L’operazione, tecnicamente, è stata compiuta il 31 dicembre: tensioni sulla governance che ora, col processo di statalizzazione, sarà pubblica. Lo Stato, infatti, facendosi garante dell’operazione di “rafforzamento” vanterà la nomina di sei consiglieri su nove (nonostante non sia socio di maggioranza) del prossimo cda della banca storica del Paese, ma nonostante qualcuno abbia storto il naso, è proprio così che accadrà. Ora i nomi verranno decisi nel corso dei vertici dei partiti di maggioranza e, verosimilmente, entro un paio di mesi il nuovo cda sarà servito.
Un’operazione tecnicamente complessa quella messa a punto dal bilancio consuntivo dello Stato dell’autunno scorso. La Cassa di Risparmio di San Marino vanta sì un’ottima liquidità, ma uno scarso patrimonio: “colpa” per lo più dell’affaire Delta ma anche dello scudo fiscale e della crisi economica.
(…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy