san Marino. Psd: e se spaccassimo l’Upr? Corriere Romagna San Marino

Corriere Romagna San Marino:  Reggenti / Dietro l’angolo
il compromesso
tra Ap e Psd

SAN MARINO. Tardano i
Reggenti, ma è vicino il
“compromesso” tra Alleanza
popolare e Psd
. Riunione
fiume, lunedì sera,
tra i partiti di coalizione:
Dc, Psd, Ap e Noi sammarinesi.
Sul piatto, i “confini” della coalizione e, ovviamente,
la Reggenza visto
che la settimana prossima
il Consiglio dovrà
nominare i due nuovi capi
di Stato.

Sull’allargamento della coalizione, pesa
ancora troppo quell’“amicizia” mal vista con gli Europopolari
interni all’Upr:
di fatto gli alleati, si sono
fatti intendere, potrebbero
accettare l’alleanza del
Psd coi “ve c ch i ” Ddc di
Giovanni Lonfernini, ma
mai tollererebbero l’ingresso
della componente
degli Eps di Pier Marino
Menicucci
.

Il tema è stato
affrontato ieri sera nel
corso della segreteria del
Psd e oggi si squarcerà il
velo di Maja sul futuro della
coalizione.

E sui capi di
Stato? Ci sono proposte alternative
per accontentare
sia Ap che Psd, ma chi
sarà il primo a “cedere”
questa Reggenza, lo si saprà
solo entro domani
.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy