San Marino. Puntoshop, la parte civile: ‘False fatture per milioni di Euro’. L’Informazione di San Marino

Antonio Fabbri – L’Informazione di San Marino: Puntoshop: “False fatture per milioni di euro”

SAN MARINO. La vicenda Puntoshop continua ad essere travagliata anche all’interno del palazzo di giustizia. Archiviata per “prescrizione processuale” una parte del caso che vedeva indagati i membri del collegio sindacale per bancarotta fraudolenta, resta il processo davanti al giudice Roberto Battaglino. Un processo che, proprio per attendere l’esito dell’istruttoria e procedere alla riunione dei due fascicoli, era stato rinviato più volte. L’accusa di bancarotta semplice, quindi, è quella per cui si procede. (…) In udienza, comunque, adesso si è arrivati e stanno emergendo irregolarità nella tenuta delle scritture contabili, intrecci societari e la parte civile ha parlato pure di “false fatturazioni per milioni di euro”. Le società sammarinesi coinvolte nel procedimento sono due, dato che oltre alla PuntoShop c’è anche la società ad essa collegata, la Boomerang, che si occupava dei trasporti. Tra i creditori delle due società, secondo il quadro tracciato dalla parte civile che rap- presenta la Publispot, l’avvocato Giancarlo de Angelis, ci sono tanti piccoli fornitori (circa un centinaio) per importi dai 600 ai 9-10.000 euro, prevalentemente sammarinesi, per un totale circa 800.000 euro. Poi ci sono le banche, quasi tutte sammarinesi, per circa 16Milioni di euro. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy