San Marino, quella ipotesi di ‘governo nazionale’

La proposta ‘tutti al governo’ avanzata dalla coalizione Riforme e Libertà, minoranza in Consiglio Grande e Generale , è stata respinta da Patto per San Marino con dichiarazione di Mario Venturini (Alleanza Popolare).
Scrive in proposito Antonio Fabbri di L’Informazione di San Marino: ‘l’attuale normativa elettorale non favorisce certo il progetto di un governo di unità nazionale. Infatti non sono possibili cambi di maggioranza a meno di un ricorso alle urne.
Questo significa che anche se nel
prossimo consiglio venisse presentato un ordine del giorno di sfiducia verso il governo o qualcuno dei suoi membri, sarebbe inevitabilmente crisi di governo e, sulla base della legge elettorale nuove elezioni.
In questa eventualità si configurerebbe il fallimento vero dell’intera classe politica.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy