San Marino. Rapporto Dia: vecchio di 8 mesi, da allora progressi. Casali, giustizia

Augusto
Casali
, Segretario di Stato alla Giustizia, nella conferenza stampa tenuta oggi a nome del Governo con il Segretario di Stato all’Istruzione, Romeo
Morri
, e al Territorio, Giancarlo
Venturini
si sofferma sulla relazione della Dia.

 

L’Esecutivo ha infine espresso la
propria costernazione di fronte alle esternazioni dell’Opposizione in merito
alla relazione della DIA (Direzione Antimafia Italiana) sulla Repubblica di San
Marino. Un rapporto che, a giudizio del Rappresentante alla Giustizia, non
apporta elementi di novità rispetto a ciò di cui già il Governo era a
conoscenza, e che invece viene giudicato un puro atto strumentale. La relazione,
che risale a 8 mesi fa, fotografa una situazione esistente all’epoca, che fra
l’altro la stessa Fondazione Caponnetto aveva già ben delineato. Nel frattempo
sono però intervenute alcune importanti azioni del Governo che, autonomamente,
ha assunto iniziative volte a migliorare l’intero sistema giudiziario e il suo
modo di relazionarsi con le autorità esterne. Anche gli Ordini del Giorno
approvati in Consiglio Grande e Generale nell’aprile e nel luglio 2011,
sostenuti da tutti i Gruppi di Maggioranza e Opposizione, confermano che tutto
quanto è stato fatto con la generale approvazione e in piena consapevolezza di
tutte le forze politiche. In ogni caso la relazione della DIA non tiene conto
dei progressi riconosciuti in campo internazionale e delle recenti affermazioni
del Procuratore Generale Antimafia Pietro Grasso che ha sottolineato come le
operazioni legate alla criminalità organizzata siano aumentate in Svizzera e
diminuite invece a San Marino.

 


 

Leggi il comunicato
Congresso di Stato

 

Ascolta il giornale radio di oggi

Oggi i Giornali parlano di…

Webcam Nido del Falco

Meteo San Marino di N. Montebelli

Vignette di Ranfo

Accadde oggi, pillola di storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy