San Marino. Referendum del 26 settembre, Rete si schiera a favore del Sì

“Oggi inizia la campagna elettorale del referendum che si svolgerà il prossimo 26 settembre e chiede ai cittadini se si voglia depenalizzare e legalizzare l’interruzione volontaria di gravidanza a San Marino, ad oggi negata e considerata reato penale. Nelle prossime settimane i comitati (promotore e contrario) saranno chiamati a chiarire la propria posizione, così come i partiti politici saranno liberi di spiegare i motivi della propria. Rete è da sempre promotore dei principi di libertà personale e sostenitore dei diritti civili, più volte si è dichiarato a favore dell’interruzione di gravidanza, pertanto sosteniamo apertamente il Sì al Referendum”.

Lo dice Rete, che in una nota fa sapere di aver organizzato serate dedicate all’informazione e alla spiegazione dei motivi “che ci hanno portato a questa scelta, a cui invitiamo la cittadinanza a partecipare”.

“Potrete ascoltare e prendere parte al dibattito insieme a noi nelle seguenti serate: martedì 14 settembre alle ore 21 alla Sala Ex International di Borgo Maggiore e giovedì 23 settembre alle ore 21 alla Sala Polivalente di Murata e ne parleremo con Lara Conti, Maria Pandolfi (ostetrica e sociologa) e Francesca Nicolini in rappresentanza di Unione donne sammarinesi – sottolinea il movimento di governo -, Crediamo profondamente in un dibattito sereno e proficuo su argomenti tanto delicati come la salute sessuale e la maternità consapevole. Argomenti al centro anche di un nostro progetto di legge presentato in Consiglio Grande Generale che non solo si propone di recepire il quesito del referendum, ma mira a creare un quadro normativo completo dalla prevenzione, all’assistenza sanitaria di diverse categorie di cittadini, fino a strumenti economici di sostegno alla genitorialità“.

“Rinnoviamo l’invito a tutti i cittadini ad informarsi, a partecipare ai dibattiti e a creare un clima sereno di confronto. Attività, iniziative e approfondimenti del movimento su www.movimentorete.org”, conclude.

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy