San Marino. Rete attacca “le balle di Libera sul rischio di privatizzazione della sanità”

Le balle di Libera sul rischio di privatizzazione della sanità si aggiungono a quelle sugli improbabili “casi” creati ad arte in tema di bandi pubblici, a quella sulla “restaurazione” in Tribunale, a quelle sullo “svuotamento drammatico” del centro storico.

Il fatto che il nuovo ospedale venga costruito attraverso una partnership pubblico-privato non significa che verrà privatizzato, ma che lo Stato potrà permettersi di costruirlo senza pesare eccessivamente sul bilancio e mantenendo la sanità pubblica, che non è mai stata messa in dubbio. Anzi, proprio la pandemia ha reso lampanti le differenze e la capacità di reazione degli Stati con una sanità pubblica in confronto a quelli con una sanità privata. 

Leggi il comunicato integrale

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy