San Marino. Riunione del Consiglio Nazionale su piano programmatico del ciclo olimpico 2022 – 2024, impiantistica, nomine e bilancio

Il Consiglio Nazionale del CONS nella seduta di lunedì scorso ha preso in esame la bozza delle linee generali del punti programmatici riferiti al ciclo olimpico 2022-2024, partendo dall’analisi del biennio difficile attraversato per gli effetti della pandemia e le ripercussioni del conflitto bellico in atto nell’Europa dell’est.

Viene sottolineato, nel documento programmatico, l’eredità lasciata dal precedente quinquennio olimpico con la memorabile terza edizione dei Giochi dei Piccoli Stati a San Marino, la presa in carico della gestione del Multieventi e soprattutto gli straordinari risultati ottenuti con le tre medaglie alle Olimpiadi di Tokyo mostrando al mondo un’immagine di un movimento sportivo di eccellenza rappresentando un fortissimo stimolo ad accrescere le potenzialità e favorire lo sviluppo delle attività motorie delle più giovani generazioni sul territorio.

Si è fatto riferimento al processo di riforma in corso della Legge n. 149 del 2015 “Disciplina delle attività sportive”, con la sottolineatura dell’indicazione di riconoscimento al CONS di spazi di autonomia gestionale indispensabili ad assicurare le competenze e modalità operative snelle, al fine di poter soddisfare le specificità e gli obiettivi.

Per ciascun punto programmatico del Programma di Politica Sportiva, un membro del Comitato Esecutivo sarà nominato referente e coordinatore delle iniziative elaborate, con il compito di conseguire gli obiettivi prefissati anche attraverso gruppi di lavoro e la struttura amministrativa del CONS.

Gli obiettivi del programma riguardano l’organizzazione degli uffici e la struttura amministrativa, l’impiantistica sportiva, l’adeguamento della legge sullo sport, lo sviluppo della disciplina sportiva, le risorse e i finanziamenti.

È stata operata una ricognizione circa le priorità d’intervento sugli impianti sportivi con l’analisi generale sul percorso intrapreso e le strategie per il futuro da affrontare e sviluppare.

I documenti sulla politica sportiva e l’impiantistica, alla luce dei suggerimenti e degli approfondimenti in corso, saranno presentati per l’approvazione nella prossima seduta del Consiglio Nazionale prevista per la prima decade di settembre.

Sono state ratificate le componenti della Commissione Tecnica con la conferma di Pier Marino Rosti e la nomina di Maria Anna Micol Rossini in sostituzione di Luca Liberti.

Relativamente al NADO San Marino, è stato confermato alla presidenza il dottor Claudio Muccioli e la conferma del dottor Roberto Venturini, con nomina della Segreteria di Stato alla Sanità, Massimiliano Vandi in rappresentanza delle Federazioni sportive, Belen Giacomone in rappresentanza delle Associazioni affiliate, Clelia Tini della Commissione Atleti.

Per il Tribunale Sportivo sono stati nominati come giudice di primo grado l’avvocato Martina Mazza; giudici di secondo grado gli avvocati Debora Cenni e Lorenzo Moretti; giudici supplenti gli avvocati Alberto Francini e Alberto Vaglio

Per la Commissione Premi sono stati nominati, con il presidente Gian Primo Giardi, i membri Stefano Valentino Piva, Maurizio Mularoni e Giuseppe Mario Muscioni.

È stata approvata la delegazione per i Giochi del Mediterraneo in programma in Algeria, a Orano, dal 25 giugno al 5 luglio, con 20 atleti di 9 discipline, oltre a tecnici, dirigenti e funzionari guidati dal Capo Missione Anna Lisa Ciavatta.

È stata ratificata, infine, la richiesta di assestamento di bilancio 2022, inoltrata agli organismi competenti, che tiene conto degli aumenti delle utenze.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy