San Marino. ‘Silenzio di tomba … Chi comanda vince, chi vince comanda’. Vedo, sento, parlo, partecipo

‘Chi comanda vince, chi vince comanda’ è l’amara conclusione del gruppo  ‘Vedo, sento, parlo, partecipo’ di fronte al ‘silenzio di tomba’  in merito alla riforma tributaria e agli eventuali accordi tra governo e sindacati. Il movimento, a nome dei cittadini che hanno manifestato il 26 Settembre in Piazza della Libertà, invita ‘vestirsi’ del proprio ruolo e a pretendere risposte.

Da una parte un Governo che, nonostante la sua maggioranza relativa si ispiri al “bene comune”, non sembra perseguire esattamente questa visione, dall’altra parte del tavolo una rappresentanza sindacale che, continuando a litigare tra le varie sigle, cerca di strappare un accordo senza forzare troppo la mano perchè il “ruolo” non glielo permette.

Nello status quo sammarinese vale il principio del “non è compito mio” ed è a questo punto che il popolo deve riprendersi la responsabilità del proprio ruolo, andando oltre i “conti della serva”, liberandoci dalle catene mentali che ci impediscono di cambiare, per riconquistare la dignità di persona libera e del potere di cittadino. Alle persone che ancora non riescono a vestire i panni del cittadino che vede, sente, parla e partecipa diciamo di stare tranquilli, non siamo noi ad essere in pericolo, sono in pericolo solamente le convinzioni che vi hanno fatto credere di non poter cambiare.Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy