San Marino. SMaC Borsellino elettronico, Civico10: ‘Quali strategie ha in mente il Governo?’

Da ieri la Smac Card è diventata borsellino elettronico con l’estensione del servizio pagamento anche nei negozi del circuito ‘fisco’. Se
vogliamo -scrive Civico10 in una nota- che il borsellino elettronico vada gradualmente a sostituire
i contanti o le altre carte che ormai tutti possediamo, perlomeno
all’interno della Repubblica, questo deve essere competitivo nei
costi e comodo da usare. Se si punta veramente su questo sistema, lo
Stato deve fare la propria scelta e investire su quella con
decisione.

Le modalità con cui si è arrivati a questa modifica sostanziale sono molto discutibili. Il borsellino elettronico, senza adeguati incentivi e politiche di marketing, rischia di diventare inutile proprio nel momento stesso in cui gli esercenti decidano passare al POS “fisco”. Se tutti hanno la possibilità di godere dei pagamenti senza effettuare la scontistica a loro carico, infatti, c’è il rischio che altri negozi decidano di uscire dal circuito sconti. Nel lungo periodo questo ipotetico scenario potrebbe portare ad una riduzione delle risorse in circolo sulle SMaC.

Leggi il comunicato Civico10

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy