San Marino. Telefonate a sorpresa e controlli a campione per il rispetto delle norme

Controlli serrati anche sulle strade di San Marino (e non solo) per il rispetto delle normative e delle limitazioni legate alla prevenzione del Coronavirus.

Al termine dell’incontro di aggiornamento quotidiano, il Capo della Protezione Civile affiancato dai comandanti e responsabili in rappresentanza di Gendarmeria, Guardia di Rocca e Polizia Civile, ha incontrato i media per informare su servizi e interventi in atto.

“In particolare – riferisce in un comunicato – i Corpi di Polizia sono infatti impegnati nel controllo e verifica del rispetto delle misure restrittive delle persone poste in quarantena, che – oltre ai controlli sanitari da parte del personale ISS preposto – vedono le Forze dell’Ordine sammarinesi effettuare telefonate a sorpresa più volte al giorno, verifiche dirette e controlli a campioni nelle abitazioni.
Sono inoltre in corso servizi specifici diffusi su tutto il territorio e ai confini della Repubblica, effettuati attraverso il potenziamento delle pattuglie in servizio, comprese le verifiche alle attività economiche, bar e parchi.

L’invito che viene diramato dalla Protezione Civile e dai Corpi di Polizia, come richiamato dal Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie, è infatti quello di restare a casa per evitare il diffondersi ulteriore dell’infezione. Eventuali spostamenti sono consentiti solamente per recarsi al lavoro, per motivi di salute o per comprovate esigenze, quali, per esempio, fare la spesa o acquistare di beni di prima necessità.
Ogni situazione riscontrata sarà soggetta a verifiche e nel caso di violazioni accertate, saranno applicate le sanzioni previste, che possono comportare anche denunce a carattere penale.

Ad affiancare le Forze dell’Ordine e la Protezione Civile sammarinesi nei compiti di contrasto alla diffusione al COVID-19 sono inoltre stati attivati i Militi e la Croce Rossa Sammarinese. In caso di necessità verranno coinvolti anche i volontari delle associazioni e i singoli cittadini che si sono resi disponibili e che saranno coordinati dalla Protezione Civile.

Sta infine registrando un notevole riscontro da parte della popolazione il conto corrente della Protezione Civile (IBAN SM 97 L 06067 09800 000120161607 aperto presso la Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino) attivato per fronteggiare l’emergenza da coronavirus e dove far pervenire le donazioni specificando come causale “EMERGENZA CORONAVIRUS RSM”.
Oltre alle numerose donazioni che stanno arrivando, è di oggi anche la consegna di mille mascherine mascherine chirurgiche che Serenissima Gran Loggia della Repubblica di San Marino ha donato alla Protezione Civile e ai Corpi di Polizia alla presenza del Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy