San Marino .Truffa e bancarotta, contestato riciclaggio da 3,2 milioni

Soldi di truffa e bancarotta. Contestato riciclaggio da 3,2 milioni

Si apre oggi davanti al giudice Battaglino il primo grado del processo a carico un agrigentino di 54 anni

Antonio Fabbri

Sono in calendario nella giornata di udienze di oggi, ben cinque casi di riciclaggio. Il primo riguarda una somma cospicua che, secondo l’accusa, è frutto di una serie di reati tra cui truffa, appropriazione indebita, bancarotta e abusivismo finanziario, commessi dallo stesso imputato – Giuseppe Libertella, 54 anni di Agrigento – dal fratello e da altri soggetti, amministratori di una decina di società.

Le movimentazioni di denaro illecito, secondo l’accusa, cominciarono quando c’erano ancora i libretti al portatore e c’era ancora la Lira, nel 1998. Su un solo libretto venne versato in contanti l’equivalente di 979mila euro. Di qui, all’estinzione del libretto, i soldi erano stati trasferiti in un conto cifrato sul quale vennero versati ulteriori contanti. Diverse poi le movimentazioni tra prelievi di contante e investimenti in titoli. Ulteriori trasferimenti di somme vennero fatti sul conto di una società – la Carbon Investments S.C.I. – mentre altri fondi finirono in buona parte su un conto svizzero intestato al fratello dell’imputato.

Quando nel 2017 Giuseppe Libertella chiese a Carisp un finanziamento di 660mila euro per l’acquisto di un immobile da intestare alla compagna e che doveva essere garantito dalle somme presenti sul conto della Carbon Investments, scattarono evidentemente le verifiche del caso e la banca negò il finanziamento. L’uomo chiese allora di svincolare altri fondi che aveva su un conto di gestione per versarli sempre sul conto della Carbon, preannunciando la richiesta di assegni circolari. Un complesso di operazioni che risultarono evidentemente sospette e fecero scattare la segnalazione prima e l’indagine poi. Quindi il rinvio a giudizio e la fissazione del processo che si apre oggi.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy