San Marino. Una batosta dietro l’altra per gli autonomi, L’Informazione di San Marino

L’Informazione di San Marino: Riforma igr e referendum la doppia batosta dei lavoratori autonomi 

Non è un bel periodo per i lavoratori autonomi. La Segreteria alle finanze accoglie le istanze dei sindacati che chiedevano una tassazione diversa da quella che i professionisti erano riusciti a far passare in commissione finanze e dalla quale si recederà, ammesso che vengano approvati ordine del giorno e decreti correttivi della riforma tributaria. Ma la seconda batosta è arrivata ai liberi professionisti dalla decisione del Collegio dei garanti sul referendum, appoggiato da tutte le libere professioni, che chiedeva la revisione della recente riforma sulle pensioni nella parte del secondo pilastro pensionistico che unificava le casse previdenziali, norma osteggiata dai professionisti. I garanti hanno dichiarato illegittimo il quesito perché l’articolo 24 che si voleva abrogare prevede una ritenuta fiscale di solidarietà per le pensioni ordinarie superiori ai 1.500 euro, e non sono possibili referendum abrogativi in materia fiscale. Altra motivazione è che la normativa influisce sulla legge di bilancio, e non sono possibili referendum abrogativi in materia di bilancio. Terzo motivo per cui il quesito è stato cassato è che essendo complesse le implicazioni della normativa da abrogare, manca per i Garanti il requisito della “esatta, chiara ed inequivocabile” formulazione del quesito.  

 

 

 

ASCOLTA IL GIORNALE RADIO DI

OGGI

OGGI I

GIORNALI PARLANO
DI

Webcam
Nido del Falco

Meteo San
Marino di N. Montebelli

Vignette

di Ranfo

Accadde oggi, pillola di
storia

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy