San Marino. Unione per la Repubblica: due interpellanze sui lavori pubblici

COMUNICATO STAMPA

Questa mattina i consiglieri Giovanni Lonfernini, Marco Podeschi e William Giardi hanno depositato – presso la Segreteria Istituzionale – due distinte interpellanze. Entrambe riguardano il tema dei lavori pubblici e, più specificatamente, alla “strana inerzia” circa lo stato di avanzamento dei lavori di ampliamento del Parco di Falciano e quelli di ristrutturazione dello storico edificio ospitante Istituto Musicale.

 
INTERPELLANZA

Dopo l’inaugurazione dei lavori relativi all’ampliamento del parco di Falciano l’impressione che si ha è quella di un incomprensibile stallo. Sappiamo che gli abitanti di Falciano e coloro che hanno occasione di recarsi in quella piccola ma piacevole frazione della nostra Repubblica, iniziano sempre più a domandarsi come mai la prosecuzione dell’ampliamento del parco posto a ridosso della chiesa si sia fermata.  Tutto questo avviene dopo i tribolati interventi – prolungatisi negli ultimi anni con un logico aggravio in termini di costi – di scavo, movimento terra, rifacimenti di quanto in precedenza realizzato ed nuova conseguente esecuzione di nuove misure necessarie per il completamento dell’opera. Dopo la polemica, esplosa un anno fa, sull’affidamento l’appalto, sulla gara, sull’ammontare dei costi per realizzare l’opera e su quanto è stato pagato e quanto c’è ancora da pagare occorre una risposta precisa. I sammarinesi, infatti, debbono sapere come vengono spesi i soldi pubblici, se le assegnazioni degli appalti sono avvenute in modo trasparente e non sospetto.

Per questo si chiede pertanto al Governo di conoscere:

1.      Le ragioni dello stallo totale dei lavori;

2.      Se sono stati rispettati i contratti in essere;

3.      Se sono stati effettuati costi non previsti.

Si richiede risposta scritta

 I Consiglieri

Marco Podeschi

William Giardi

San Marino, 10 settembre 2013

 
INTERPELLANZA

Percorrendo quotidianamente la superstrada, all’altezza di Borgo Maggiore, i cittadini possono visionare lo stato di avanzamento dei lavori dell’edificio che storicamente ospita l’Istituto Musicale. Lavori che, dopo una rapida installazione delle impalcature, hanno subito un evidente – quanto incomprensibile – stop. Lavori sollecitati da più parti, a partire dai genitori degli allievi e gli insegnanti dell’Istituto Musicale di San Marino, che più volte hanno protestato per il ritardo nell’inizio dei lavori di ristrutturazione dell’edificio denunciandone lo stato di degrado.

In ragione di ciò si chiede al Governo di conoscere:

1.      Le ragioni del blocco dei lavori;

2.      A chi è stato affidato l’appalto;

3.      Se vi è stata una gara;

4.      a quanto ammontano i costi per realizzare l’opera;

5.      Quanto è stato finora versato all’azienda vincitrice dell’appalto e quanto c’è ancora da pagare.

Si richiede risposta scritta

Il Consigliere

Giovanni Lonfernini

 
UNIONE PER LA REPUBBLICA

 San Marino, 10 settembre 2013

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy