San Marino. USL: basta austerità. Il lavoro priorità del Paese

SAN MARINO. La USL rinnova la propria posizione sul lavoro: stopo all’austerità.

[C.S.] Primo Maggio: il lavoro torni a essere la priorità del paese

30/04/2018 – Il lavoro è il bene più prezioso che un paese possa avere, su di esso occorre investire e indirizzare soluzioni condivise e unità d’intenti. In occasione della festa dei lavoratori, USL vuole ribadire che non si possono più procrastinare misure concrete a sostegno della crescita economica e occupazionale: il lavoro e i lavoratori, devono tornare ad essere al centro delle priorità del Paese.

Nella nostra amata Repubblica, come in Europa è necessario uscire dalle politiche di austerità che tanto danno hanno portato allo sviluppo occupazionale, per ricominciare ad investire nella valorizzazione delle risorse umane e quindi nella loro conseguente crescita professionale.

Il percorso che riteniamo più opportuno per riuscire a conseguire tale obiettivo dovrà essere tracciato mediante modelli innovativi, efficienti ed efficaci. Il mondo lavorativo della Repubblica di San Marino è chiamato a fare esperienza della “produttività della cooperazione”, dei risultati che essa è in grado di produrre, sperimentando una modalità partecipativa e un maggiore coinvolgimento dei lavoratori alle decisioni delle imprese. La visione comune del senso dell’impresa e del come spartirsene i frutti tra lavoratore ed investitore è base indispensabile per la scommessa comune sul futuro.

30 Aprile 2018
La Segreteria USL

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy