San Marino. Vaccini, forze di maggioranza replicano a Repubblica Futura

COMUNICATO:
Apprendiamo a mezzo stampa che i Consiglieri di Repubblica Futura non intendono sottoporsi alla vaccinazione contro il Coronavirus, con la motivazione che non vogliono “scavalcare le liste delle priorità indicate dall’ISS” in quanto appartenenti alla “classe dei Consiglieri”.
Pare pertanto che i membri di RF, una volta all’opposizione, abbiano scoperto di avere un’inedita vena vagamente generosa e garantista, che li porta a gridare contro presunti privilegi di casta goduti dai Consiglieri, chiamati in questi giorni a vaccinarsi: una manifestazione di nobiltà d’animo e sprezzo del pericolo. Si sono però dimenticati di informare la cittadinanza che, sostanzialmente, nessun Consigliere di RF ha rinunciato a nulla. Infatti, alcuni Consiglieri di RF non possono vaccinarsi in questa fase, avendo alcuni di loro già contratto la malattia durante la seconda ondata della pandemia, mentre altri sono già stati vaccinati. Questa condizione che garantisce loro la possibilità di prodigarsi con tali slanci senza assumersi alcun rischio è solo utile a raccogliere consenso, sempre che ciò avvenga. Posto che dunque non possiamo accettare il tentativo di spacciarsi per paladini “anti-casta”, ci limitiamo qui ad invitarli, per le future prese di posizione pubbliche, a tenere in considerazione tutti gli elementi, evitando palesi contraddizioni. Cogliamo, invece, l’occasione per informare la cittadinanza che i Consiglieri non vengono vaccinati “scavalcando le liste”, ma semplicemente sono state predisposte liste aggiuntive a quelle ordinarie: laddove un certo numero di soggetti prenotati non si presentasse all’appuntamento stabilito e non si raggiungesse, così, un numero di prenotazioni elevato nella stessa giornata, vengono chiamati, in subordine soggetti appartenenti a queste liste, al fine di sfruttare al massimo il monte ore giornaliero per inoculare quanti più vaccini possibile, senza mutare le liste di prenotazione “generali”.
Non solo Consiglieri, peraltro, ma anche Milizie volontarie, Magistrati etc. La priorità rimane ovviamente quella di vaccinare la popolazione secondo il Piano Vaccinale già predisposto, tuttavia occorre anche non sprecare tempo e soprattutto vaccini, i quali, una volta scongelati, non possono essere congelati nuovamente, soprattutto in un momento di emergenza come questo in cui l’opera di approvvigionamento dei vaccini è – letteralmente – una delle cose più difficili al mondo.
Rep. San Marino 18 marzo 2021/1720 d.f.R.

Partito Democratico Cristiano Sammarinese
Movimento RETE
Domani – Motus Liberi
Noi Per la Repubblica

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy