San Marino – Vanuatu di nuovo per Mps. Fiorenza Sarzanini di Corriere della Sera

Fiorenza Sarzanini di Corriere della Sera: Il meccanismo: Undici indagati: tra questi una donna che ha confermato il meccanismo usato per anni dai manager infedeli / I soldi di Monte Paschi nei paradisi di Vanuatu, Anguilla e Singapore / La «banda del 5 per cento» per i pm ha trasferito novanta milioni all’estero

Hanno trasferito all’estero oltre 90 milioni di euro sottratti alle casse del Monte dei Paschi di Siena. Ma soprattutto hanno speculato sui fondi di una banca in difficoltà con l’esclusivo obiettivo di arricchirsi. È l’accusa gravissima che ha fatto scattare nuovi provvedimenti cautelari contro la «banda del 5 per cento» guidata, secondo i pubblici ministeri Antonio Nastasi, Giuseppe Grosso e Aldo Natalini, dall’ex capo dell’Area Finanza Gianluca Baldassarri.(…)

Le perquisizioni in Italia e all’estero cominciano all’alba. Gli investigatori del Nucleo Valutario della Guardia di Finanza guidati dal generale Giuseppe Bottillo notificano a tutti gli indagati il divieto di espatrio. Entrano nelle loro case, negli uffici, portano via documenti, computer materiale informatico. Oltre a Baldassarri, vanno dai funzionari di Mps Alessandro Toccafondi, Pompeo Pontone, Antonio Pantalena, Italia Sinopoli e Giorgio Filippetto, ma anche dai broker Maurizio Fabris, Fabrizio Cerasani, David Ionni  e Agnese Marchesini (…)

A far partire le verifiche è stata la scoperta dello «scudo fiscale» utilizzato da alcuni manager per far rientrare una parte delle somme in Italia. Si è così accertato che «gli illeciti guadagni venivano ripartiti tra i membri del sodalizio per effetto di movimenti finanziari verso l’estero attraverso la società “Rockport Financial Inc” con sede ad Anguilla che inviava il denaro alla banca d’affari “Uib, United Investment Bank” di Vanuatu presso istituti di credito di San Marino». Sono 47 i milioni di euro già trovati, ma in totale risultano almeno 90 quelli sottratti a Mps e trasferiti su conti personali. (…)

Leggi l’intero articolo pubblicato il giorno 27 febbraio

Aggiornamento. In data 8 maggio 2020 abbiamo ricevuto conferma dagli Avv.ti  Antonio Golino e Giuseppe Principato, legali del dr. Pompeo Pontone, che in data 16 luglio 2019 il Tribunale di Siena ha assolto

 

 

 

Da Il Corriere della Sera, 25 febbraio 2014

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy