SCUOLA RUGBY BATS

L’avventura della società Bats è lineare, fin troppo elementare. Per entrare in sintonia con i dirigenti è sufficiente avere chiaro in testa il concetto di gruppo, meglio l‘antico e abusato ‘l’unione fa la forza’. Ed è su questo che il rugby, come ogni sport di squadra, fa leva.

Basta dare un’occhiata al manifesto che ha aperto il reclutamento per la stagione che sta per iniziare: “In squadra c’è posto per tutti, il grande sfonda, il medio salta, il piccolo si infila”. In tre ad aiutarsi a seconda delle proprie potenzialità per arrivare in ‘meta’, cioè al traguardo che è unico e premiante in pari misura per tutti i componenti il gruppo, la squadra.

Un concetto semplice che la società dei Bats rimarca ai propri ragazzini (dai 6 ai 18 anni) tutti i giorni dispari della settimana (lunedì, mercoledì, venerdì) sul campo di Cerasolo (ph 335/7334823 – 389/0620024). Insomma un modo nuovo per socializzare, stare insieme, divertirsi, correre e giocare all’aperto con il controllo di istruttori qualificati. Dunque i Bats, giovani pipistrelli pronti a prendere il volo per nuove e entusiasmanti mete.

Un lungo e  preambolo solo per cancellare eventuali preconcetti sul rugby sport duro e ruvido. Invece è per molti versi una disciplina dove domina lo spirito non solo di squadra ma anche di rispetto per l’avversario. Ed è questo lo spirito di avvio alla disciplina che i Bats, come società, ancora un volta vogliono infondere nei giovani che si avvicineranno al rugby sul campo di Cerasolo. A San Marino, infatti, campi di addestramento per questa disciplina non esistono. 

Ma chi sono i Bats, meglio chi è l’Associazione Titano Bats Rugby?

E’ la prima scuola di Rugby a San Marino e si adopera a formare un gruppo di ragazzi-giocatori-futuri uomini attraverso il Rugby con l’obiettivo di dare seguito al progetto della Federazione Sammarinese Rugby, avviato quattro anni fa con la costituzione di un gruppo di lavoro specifico per il settore giovanile e propaganda. In tempi brevi c’è stata un’evoluzione: da gruppo di lavoro ad una associazione dilettantistica sportiva, che si occupa esclusivamente del movimento propaganda e giovanile, con il processo intrinseco di raggiungere ambiziosi obbiettivi e priorità per lo sviluppo del movimento Rugbystico di San Marino e, perché no?, zone adiacenti.

‘Meta’ base quindi potenziare il movimento di propaganda giovanile avendo come punto fermo la formazione e la crescita dei ragazzi, attraverso un percorso che non ha come priorità la sola formazione tecnica specifica del gioco, ma anche quella mirata alla coordinazione motoria e una attenzione particolare all’insegnamento di valori umani, quali lealtà, rispetto e amicizia.

Obiettivi meglio raggiungibili con la partecipazione all’attività agonistica. L’anno scorso lo si è fatto con una formazione ‘under16’ che ha disputato il campionato del Comitato Regione Marche.

Una partecipazione che quest’anno sarà ripetuta con la speranza di realizzare sul campo prestazioni più gratificanti alla fatica dei ragazzi.

Partecipazione che sarà affiancata anche dalla riproposizione di una formazione ‘Under 14’ che dovrebbe capitalizzare l’esperienza della passata stagione.

E non solo. Si punta ad allargare gli orizzonti con una squadra a livello europeo di ‘under 17’.

Infine c’è pure una aspirazione grande (mai prefissarsi obiettivi minimi): riuscire a far inserire il Rugby nel programma dei Giochi dei Piccoli Stati. Questo nel quadro della collaborazione fra Bats (dedicata al settore giovanile), Federugby con una nazionale di ‘grandi’ e Comitato Olimpico.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy