Segreteria Interni sullo stemma di San Marino

 
SEGRETERIA DI STATO PER GLI AFFARI INTERNI
COMUNICATO STAMPA
Il 13 agosto scorso è entrato in vigore il Regolamento n.3  del  6 agosto 2012 che detta le regole per l’uso dello stemma ufficiale della Repubblica da parte degli organi ed uffici pubblici.
Questo Regolamento porta nel dettaglio i principi di tutela e valorizzazione del nostro emblema statuale, continuando il percorso avviato con la Legge Costituzionale n. 1 del 20 luglio 2011 che ha identificato solennemente lo stemma e la bandiera, con la loro iscrizione presso il WIPO (l’Organizzazione mondiale preposta alla tutela degli emblemi dei Paesi) e con la Legge n. 190 del 5 dicembre 2011, che ha protetto lo stemma e ne ha disciplinato l’uso.
“Questo regolamento è rivolto all’amministrazione perché – ricorda il Segretario per gli Affari Interni –  l’uso dello stemma ufficiale è riservato dalla legge agli organi ed enti pubblici.”
Lo stemma a colori già individuato dalla legge costituzionale può essere usato su targhe automobilistiche, insegne di ambasciate e consolati sammarinesi, cartelloni per eventi ufficiali di organi istituzionali e altro materiale in occasioni di alta ufficialità.
La versione a colori è ora affiancato da due nuove versioni: lo stemma in linea e la versione stilizzata. La versione in linea  dello stemma ufficiale è riservata alle intestazioni di leggi o altre fonti normative, delibere del Congresso di Stato, delibere  del Consiglio Grande e Generale, sentenze del Collegio Garante, accordi bilaterali o internazionali e diplomi.
La versione stilizzata dello stemma è dedicata alla comunicazione dello Stato: essa infatti  mantiene chiari i caratteri grafici dello stemma ufficiale anche nelle varie riproduzioni  ed è adatta alle moderne tecnologie e ai diversi supporti. “Questa versione dello stemma è strumento di identità visiva dello Stato per la comunicazione interna ed esterna degli  organi istituzionali ed amministrativi” precisa la Ciavatta e viene riprodotto per carte intestate, concessione di patrocini, modulistica e certificati, siti internet dell’amministrazione insegne esterne di sedi ufficiali di organi, enti ed uffici pubblici, segnaletica, automobili e mezzi in dotazione dello Stato.
10  articoli del  Regolamento ed un vero e proprio Manuale d’uso da consultare come strumento di lavoro. Il primo indica le applicazioni dello stemma nelle diverse versioni, il secondo dà regole grafiche, misure, colori, vincoli nelle riproduzioni ecc. sempre per tutte e tre le versioni dello stemma.
Per l’uso dello stemma sulla cancelleria e stampati della Pubblica amministrazione è stata adottata ieri dal Congresso di Stato una delibera con emissione di apposita circolare che contiene un compendio “Linee Guida – identità visiva” a ciò dedicato. Naturalmente, per motivi di economicità, gli uffici dovranno prima finire le scorte esistenti.
Infine la Segreteria ha predisposto una sezione sul proprio sito www.interni.sm, dove è possibile trovare tutta la normativa adottata e ulteriori informazioni utili.
Anche in relazione alle discussioni apparse negli ultimi giorni sulla stampa, la Segreteria di Stato innanzitutto ringrazia coloro che, anche in futuro, segnaleranno eventuali abusi nell’uso dello Stemma e rassicura circa la tutela degli emblemi dello Stato ora garantita pienamente dalle normativa appena adottata.
San Marino, li 22 agosto 2012
 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy