Semplificazione del rimborso del credito d’imposta

Il Congresso di Stato, nella seduta di lunedì 10 settembre, su proposta del Segretario di Stato Stefano Macina ha approvato la proposta di un Decreto che apporta modifiche a quello del 29 novembre 2004 nr.163 riguardante il “Regolamento di rimborso dell’imposta sulle importazioni”.

Il nuovo Decreto, che sarà promulgato a breve, si propone l’obiettivo di semplificare ed eliminare inutili pesi burocratici.
L’articolo 1 esenta gli operatori economici dal pagamento di somme inferiori ad Euro 10,00 in quanto, per la laboriosità dell’attuale procedura, la riscossione si rileva antieconomica;
l’articolo 2 sostituisce il precedente articolo 12 e prevede che, in sede di dichiarazione annuale, il contribuente (operatore economico) che ha maturato un saldo a credito può utilizzarlo per il pagamento dell’Imposta generale sui redditi e dell’imposta sulle importazioni fino alla sua completa utilizzazione.

La nuova norma inoltre esonera dal produrre la fideussione per i crediti degli operatori economici non superiori a €.5.000,00 e il rimborso immediato quando, invece, non intendano avvalersi di tale facoltà di compensazione. (Attualmente il rimborso avveniva entro 3 anni e si aveva il costo della fideiussione).

Il Decreto adotta una nuova modulistica e si applica a partire dalle dichiarazioni annuali il cui termine di presentazione scade il 30 settembre 2007.

E sempre nell’ottica della semplificazione si inquadra la costituzione, deliberata ieri su proposta del Segretario di Stato Macina, del Gruppo di Lavoro preposto a esaminare gli iter burocratici, nei contesti di riferimento amministrativi e delle attività produttive, in vista di un superamento delle procedure obsolete e di una selezione di norme e regolamenti ispirata alla certezza, indispensabilità, equità, sicurezza, semplicità.

San Marino, 11 settembre 2007

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy