Silvia Cecchetti, Psrs, sul Parco Scientifico

Interpellanza
Premesso:
–    che il Governo ha più volte dichiarato come imminente la realizzazione a San Marino del Parco Scientifico-Tecnologico in collaborazione con la vicina Italia;
–    che più di un Segretario di Stato ha dichiarato che è precisa intenzione del Governo attrarre nuovi investimenti nei settori dell’innovazione e della ricerca, anche attraverso l’attuazione al progetto denominato “Parco Scientifico-Tecnologico”, definito come uno dei settori strategici per il rilancio dell’economia reale;
–    che l’Università di San Marino e stata l’ideatrice e la principale promotrice del Parco Scientifico e Tecnologico inteso come realizzazione “effettiva” presso il territorio di San Marino di laboratori di ricerca che, in collaborazione con le aziende, realizzano in territorio sammarinese anche i processi applicativi delle relative innovazioni e dei brevetti;
–    che, nell’ambito della stessa Università di San Marino, vi sono specifiche competenze e conoscenze nel settore dei Parchi Scientifici e della loro concreta realizzazione ed avvio;
considerato:
che il Parco Scientifico-Tecnologico, con l’Università, può concretamente contribuire a favorire la riconversione delle aziende produttive sammarinesi ed attirare l’insediamento di nuove imprese ad elevata intensità tecnologica, nonché offrire nuovi servizi strategici e posti di lavoro a nuovi profili professionali, in particolare per i giovani sammarinesi;
interpello il Governo per sapere:
1)    quali provvedimenti e iniziative, dal punto di vista della concreta fattibilità, il Governo ha intrapreso per la realizzazione del Parco Scientifico-Tecnologico a San Marino e per quale ragione tali iniziative non sono state prese in collaborazione con la nostra Università;
2)    se corrisponde al vero che il Congresso di Stato, con delibera del 28.12.2011, ha ritenuto di corrispondere l’ingente somma di euro 70.000,00 in favore di un Ente di Pisa per consulenze circa la realizzazione del Parco Scientifico e quale è stato concretamente l’esito di tale prestazione;
3)    quale sarà il ruolo dell’Università di San Marino nel progetto di istituzione del Parco Scientifico;
4)    quali accordi sono stati intrapresi con le regioni Marche ed Emilia-Romagna interessate al progetto;
5)    se verranno insediati laboratori dove si svolge effettivamente ricerca e relativa applicazione ed in quale area territoriale sammarinese;
6)    quale Ente si occuperà della promozione, della realizzazione e della gestione del Parco Scientifico;
7)    quali investimenti richiederà la realizzazione del Parco Scientifico;
8)    quali settori di attività industriale, di ricerca e quali imprese sono state fino ad ora coinvolte nel progetto del Parco Scientifico;
9)    quali iniziative legislative specifiche ha promosso il Governo per attrarre nuovi investimenti nei settori dell’innovazione e della ricerca e quali agevolazioni ha previsto; ciò anche alla luce del progetto di legge denominato “Provvedimenti volti ad introdurre un piano di sostegno alla ricerca industriale e istituzione della Fondazione sulla Ricerca e sullo Sviluppo” presentato dal PSRS al Consiglio e non ancora esaminato dalla competente commissione consigliare.
Rep. San Marino 21.02.2012
Silvia Cecchetti
 
Consigliere PSRS

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy