Sintesi della conferenza stampa del Congresso di Stato dopo la consueta pausa estiva

Il Governo è tornato a riunirsi oggi dopo la pausa estiva con l’esame dei temi prioritari da porre all’esame del Consiglio Grande e Generale nelle prossime sessioni autunnali, a partire da quella di settembre, dove tra l’altro saranno eletti i Capitani Reggenti.

“La pur breve pausa estiva è stata dedicata a importanti momenti di confronto sia interni che nell’ambito del Meeting di Rimini – ha spiegato il Segretario di Stato Pasquale Valentini. – Un appuntamento importante che catalizza i temi che sono in primo piano a livello internazionale”. Al Meeting – ha aggiunto Valentini – San Marino è stato partecipe nel dibattere temi di grande rilevanza e attualità per la comunità mondiale e per ogni categoria sociale, e si è avuta anche l’opportunità di capire come viene percepito all’esterno il lavoro che stiamo portando avanti. La percezione è quella di un paese mobilitato per rendere concreto il percorso avviato di allineamento all’Europa e creare buone prospettive per lo sviluppo di tutti i settori economici. Lo stesso Presidente del Parlamento Europeo ha manifestato la volontà di approfondire il nostro percorso che può essere utile ad altri Paesi oltre che all’UE. La stessa attenzione insieme alla volontà di collaborare è stata esternata da parte italiana, dal Presidente del Consiglio dei Ministri Letta così come da tutti i Ministri incontrati.

Sulla partecipazione di San Marino al Meeting è intervenuto anche il Segretario per l’Istruzione Morganti. “E’ ufficialmente riconosciuto come il luogo in cui la politica riprende a ragionare dopo la pausa estiva con incontri di carattere internazionale e il contributo di personalità di spicco provenienti da tutto il mondo” – ha detto. – Ed è un’importante ed efficace opportunità per il nostro Paese per partecipare attivamente a questo dibattito. Non secondaria la promozione, con riscontri positivi sia per l’Ufficio del Turismo, che per l’Azienda Autonoma Filatelica e Numismatica e per l’Università che ha registrato alcune iscrizioni proprio conseguenti alla sua presenza al Meeting.

Il Segretario agli Esteri ha infine annunciato i primi impegni internazionali di autunno con l’assemblea ONU e il Summit del Fondo Monetario e l’incontro del 2 settembre con il corpo diplomatico sammarinese con cui fissare priorità e strategie e ragionare su nuovi scenari internazionali con cui il Paese si confronta.

E mentre il governo si prepara a stilare il bilancio 2014 nel solco del contenimento della spesa, arrivano dati positivi dal Turismo. La tendenza dei mesi di maggio, giugno e luglio – ha detto il Segretario per il Turismo, Teodoro Lonfernini – segna infatti un +1,14 (i dati di agosto non sono ancora disponibili). Un segnale confortante, commenta Lonfernini, rispetto alle pessime previsioni iniziali. Il merito è dell’intensificarsi dell’ attività di promozione sul web. Si è visto – ha commentato il titolare del Turismo – che il flusso di visitatori è sganciato dalla riviera ed ha acquisito un carattere autonomo. Via quindi dal Congresso di Stato ai piani previsti che vanno in tre direzioni: eventi culturali, salute e benessere, eventi musicali. Il riscontro dei concerti tenuti in estate è stato positivo, con flussi da tutta Italia e aumento dei pernottamenti. Tra gli spazi d’elezione per tali eventi, anche in prospettiva, si sta puntando alla Cava degli Umbri che già ora è in grado di ospitare 2500 posti a sede e che con la collocazione di tribune potrà aumentare la sua capacità. Intanto la Segreteria pensa a una proficua collaborazione con l’Arena della Regina di Cattolica in vista di eventi di rilevanza internazionale.

Morganti ha infine annunciato che la collaborazione avviata col Ravenna Festival garantirà a San Marino spettacoli di alto livello, promossi dall’ organizzazione ravennate ma che si terranno a San Marino. Tra questi lo spettacolo di danza “Bailando mi tierra … mudejar” di e con Miguel Angel Berna che rientra nel programma della stagione teatrale approvato oggi in Congresso. In calendario sono presenti tra gli altri anche Bergonzoni e “Per non morire di mafia” di Pietro Grasso. “Anche in questo modo – ha osservato Morganti – si contribuisce a diffondere la cultura della legalità”.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy