Solo polemiche nella riunione dei capigruppo consiliari per Banca Centrale di San Marino

Questa mattina ha avuto luogo la riunione dei capigruppo consiliari in merito alla presidenza della Banca Centrale della Repubblica di San Marino .
Dopo la comunicazione della candidatura di Rainer Masera Felici ha abbandonato la riunione, seguito poi dai rappresentanti di Sinistra Unita e dei Ddc. Volevamo un incontro e non una farsa, commenta Felici. Il governo ci ha presentato un candidato già definito dicendoci che, nei prossimi giorni, arriverà sul Titano per discutere i dettagli del contratto. Questa comunicazione, conclude Felici, ce la potevano fare in Consiglio ed è in Aula che risponderemo.
L’Ufficio di Presidenza aveva messo
all’ordine del giorno della sessione parlamentare al via domani, la nomina del Presidente di Banca Centrale.
E’ evidente, commenta il capogruppo del Pdcs Luigi Mazza, che la maggioranza stava sciogliendo le verifiche su alcuni nomi. La lettera di Felici, puntualizza Mazza, è arrivata dopo, quindi il confronto c’e’ stato sul nominato che il governo aveva individuato. La scelta, aggiunge, è caduta su una persona autorevole che possa aiutare il percorso di Banca Centrale nei suoi rapporti internazionali. Un confronto con i capigruppo era comunque importante alla luce di tutto il percorso avviato. La posizione di Felici, conclude Mazza, mi fa pensare che c’erano altri problemi all’interno del Psd.

(Sonia Tura, San Marino Rtv)
< Vedi comunicato di Riforme e Libertà

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy