Stolfi (Psd) sul nuovo governo: ‘daremo prova di unità d’intenti’

Fiorenzo Stolfi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri, difende la scelta di dare vita a un governo per la Repubblica di San Marino sorretto solo da Partito dei Socialisti e dei Democratici, Sinistra Unita, Democratici di Centro e Sammarinesi per la Libertà, cioè con una maggioranza risicata.

Di certo, quello che si va a varare, è ‘un Governo piccolo nei numeri ma che parte da una base condivisa di coalizione di centro-sinistra‘, dice Stolfi in una intervista a La Tribuna Sammarinese.

Fra l’altro, i numeri potrebbero a suo avviso aumentare:
sono convinto che, una volta operativo, il Governo avrà la possibilità di ricercare ulteriori convergenze sul programma ed eventuali ampliamenti della base del consenso.

Per Stolfi nessun pericolo di instabilità derivante da dissensi all’interno del Psd: ‘ i cosiddetti dissidenti esprimono le loro idee ma, al contempo, sono consapevoli della responsabilità che deriva dall’essere in una formazione politica che trae la sua forza riformatrice dall’unità…. Non hanno bisogno di ricorrere a mezzi quali quello di far mancare i voti‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy