Successo per la Musica Lirica USA a San Marino

COMUNICATO STAMPA

Grande successo per le due serate d’opera che quest’anno sono state realizzate nell’anfiteatro naturale della Cava dei Balestrieri di San Marino città.

Voci nel Montefeltro insieme a La Musica Lirica USA diretta da Brygida Bziukiewicz-Kulig e Kathryn Hartgrove che quest’anno festeggiano il loro decimo anno di attività in Italia, hanno attirato tantissimi spettatori con Madama Butterfly di Puccini e Falstaff di Verdi. Le due serate sono state caratterizzate dall’alto livello artistico delle due compagnie d’opera e questo fa ben sperare in un prosieguo di questa lodevole iniziativa, se non addirittura in un suo potenziamento nell’anno futuro. Lo sforzo organizzativo che coinvolge realtà di due continenti è stato pienamente premiato.
È durante tutto l’anno che negli Stati Uniti le due direttrici de La Musica Lirica USA lavorano per selezionare i cantanti, i docenti e le maestranze che rendono possibili queste notevoli produzioni.
Ben tre Segreterie di Stato, il Turismo, il Lavoro e La Cultura in sinergia tra loro hanno promosso le due serate che sono state l’anteprima di Montefeltro Festival 2009, il Festival di Opera e Concerti Lirici itinerante nel territorio che va dal Montefeltro a Cesena, passando per le Terre Malatestiane, ed è sovrastato dalla Città di San Marino.

Le compagnie dirette egregiamente dal M° Joseph Rescigno erano composte da giovani artisti e studenti delle migliori scuole statunitensi selezionate dalle direttrici Bziukiewicz e Hartgrove.
Grande emozione ha suscitato la Butterfly anche grazie alla puntuale regia di William Schomos; i protagonisti Miecke Rickert e Stefan Barner nei ruoli di Butterfly e Pinkerton hanno raccolto molte ovazioni e hanno dimostrato che nonostante la loro giovane età è possibile affrontare questi ruoli nel rispetto della tecnica vocale. Pregevoli anche i costumi che sono pezzi originali di manifattura giapponese.

Il pubblico è rimasto sorpreso dalla grande professionalità dell’intera organizzazione.

Anche il Falstaff nella divertente regia di Dwight Colemann è stato apprezzato per la sua godibilità e ha dimostrato che l’intenso lavoro degli interpreti sulla dizione consente al pubblico di seguire la vicenda senza l’ausilio di una preparazione preliminare. Jonnie Bankens ha stupito per la sicurezza in un ruolo, quello di Falstaff, che intimorisce anche cantanti con carriere già consolidate. Da notare le belle voci di Kristin Vienneau (Quickly), di Augustus Godbee (Ford) e di Emily Fink (Nannetta) e la presenza scenica di tutti. Un plauso anche alle presentazioni del motore del Montefeltro Festival, il M° Ubaldo Fabbri, che ha introdotto con un tono “alto” entrambe le serate.
Dopo questo successo ci aspettiamo di vedere piacevoli sorprese il prossimo anno.

San Marino, lunedì 13 luglio 2009

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy