Tasse e contravvenzioni non pagate, il Comune di Rimini dice no alla rottamazione

Tasse e contravvenzioni non pagate, il Comune dice no alla rottamazione. L’assessore Magrini non ci sta: “Non sarebbe giusto nei confronti di chi ha sempre versato tutto”

MARCO LETTA – Il governo lascia ai Comuni la decisione: rottamare o non rottamare le cartelle esattoriali. Quindici anni di multe e tributi mai versati e solo il capitolo contravvenzioni per una amministrazione come quella riminese vale un milione di euro all’anno. Nulla da fare, però. L’assessore Magrini spiega che non ci saranno “colpi di spugna”, anche perché non è giusto premiare i furbi, mentre tutti gli altri cittadini hanno sempre fatto il proprio dovere. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy