Tremonti si richiama all’Ocse per colpire Paesi come San Marino

Il decreto approvato dal Consiglio dei Ministri italiano di venerdì su proposta del Ministro della Economia Giulio Tremonti fa riferimento all’Ocse per colpire Paesi come San Marino esclusi dalla White List.
Infatti l’ Art. 12 (TITOLO II, INTERVENTI ANTIEVASIONE E ANTIELUSIONE INTERNAZIONALE E NAZIONALE) intitolato ‘ Contrasto ai paradisi fiscali ‘ comincia così: ‘ Le norme del presente articolo danno attuazione alle intese raggiunte tra gli Stati aderenti alla Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico in materia di emersione di attività economiche e finanziarie detenute in Paesi aventi regimi fiscali privilegiati, allo scopo di migliorare l’attuale insoddisfacente livello di trasparenza fiscale e di scambio di informazioni, nonchè di incrementare la cooperazione amministrativa tra Stati.

Questo il pezzo più severo: ‘in deroga ad ogni vigente disposizione di legge, gli investimenti e le attività di natura finanziaria detenute negli Stati o territori a regime fiscale privilegiato …. ai soli fini fiscali si presumono costituite, salva la prova contraria, mediante redditi sottratti a tassazione. In tale caso, le sanzioni previste dall’articolo 1 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471, sono raddoppiate.

Vedi art. 12 decreto anticrisi ‘Contrasto ai paradisi fiscali

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy