Tutta l’opposizione contro la proliferazione dei giochi

Tutta l’opposizione, in una conferenza stampa apposìtamente organizzata a Palazzo Pubblico, si scaglia con parole di fuoco contro la proliferazione dei giochi prodotta da questo governo il quale anziché chiudere l’unica sala giochi, ne sta creando di nuove. E ancora non è dato conoscere se queste sale diventeranno tre o quattro o cinque.
Erano presenti:
– Marco Arzilli, per Noi Sammarinesi
– Romeo Morri, per i Popolari
– Augusto Casali per il Nuovo Partito Socialista
– Glauco Sansovini per Alleanza Nazionale
– Monica Bollini per Sammarinesi per la Libertà
– Lorisi Francini per la Democrazia Cristiana.
Non era presenta alcun rappresentante dei quattro consiglieri autosopesi della Dc (Pier Marino Mularoni, Rosa Zafferani, Giovanni Lonfernini e Cesare Gasperoni).
Le forze politiche dell’opposizione presenti nella conferenza stampa hanno preannunciato un primo incontro con la popolazione per venerdì prossimo 16 marzo a Borgo Magggiore. Ne seguiranno altri.
Non si intende accettare che la Repubblica venga trasformata nel paese del gioco d’azzardo. Manca fra l’altro la possibilità di organizzare la necessaria vigilanza per contrastare la malavita che gira attorno a tali attività. Manca fra l’altro la possibilità di resistere ai poteri forti collegati a tali attività come dimostra il caso della Giochi San Marino.
Per la prima volta è affiorato nel corso della conferenza stampa la parola referendum come nuova iniziativa.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy