Unas su tavolo tripartito

Tavolo Tripartito e risposta a proposta dell’Esecutivo in tema di accordo tripartito sui rinnovi contrattuali e sugli interventi a sostegno dell’economia e dell’occupazione. Invito alla sottoscrizione del Contratto Generale settore Artigianato

Onorevoli Segretari di Stato, Spett.li Confederazioni Sindacali,
Pur convinti che il sistema economico stia conoscendo una fase di recessione unica nella storia recente, critica per la salvaguardia di molti posti di lavoro e per la competitività di molte imprese, come Unione Artigiani riteniamo sia giunto il tempo di dare seguito al tanto auspicato senso di responsabilità, certi che per fare sistema ed affrontare il prossimo futuro si debba necessariamente passare dalla convergenza delle forze politiche, economiche e sindacali.

Oggi, ogni imprenditore piccolo o grande che sia, è preoccupato per il futuro della sua impresa, così come è altrettanto preoccupato il lavoratore che sente vacillare sicurezze e aspettative occupazionali future.

Ci siamo domandati – per il settore che rappresentiamo – se la priorità debba concentrarsi sul congelamento degli aspetti reddituali e la richiesta di nuove forme di flessibilità (con il rischio di esasperazione dei toni) o se possa essere più proficuo rinunciare qualcosa tutti e convergere alla proposta elaborata dal Governo.

Oggi, alla luce della crisi drammatica di fatturato registrato da molte realtà e del crescente ricorso a Cassa Integrazione e alle riduzioni di personale, siamo convinti che una soluzione positiva per tutto il Paese non possa più passare da un “Braccio di Ferro” tra parti sociali, ma insieme si cerchi di convergere le energie ed orientarsi, serenamente e senza conflitti, verso soluzioni responsabili.

Con questo non critichiamo chi eventualmente riterrà di non procedere alla firma del proprio contratto, ma noi, ricordando che il tavolo tripartito è unico come luogo di lavoro, ma è ben distinto nella origine e rappresentanza di settore, formalizziamo la nostra disponibilità sul testo così come proposto nell’ultima sua versione, invitando, ciascuno per la propria competenza, a sottoscrivere il contratto collettivo generale settore artigianato già dalla giornata di domani 9 luglio 2009.

Distintamente

Pier Marino Bedetti

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy