Upr. Comunicato di Pier Marino Menicucci

Ho creduto e credo fermamente al progetto dell’Unione Per la Repubblica sin dal momento della sua costituzione.
All’interno di esso ho ritrovato significative ragioni del mio impegno politico e sociale, iniziato in anni ormai lontani, sempre al servizio del Paese.
Rinnovamento, serietà e disponibilità al dialogo – senza alcun tipo di pregiudizio – sono punti su cui ho cercato di impegnarmi e lo farò anche in futuro, per favorirli sia all’interno dell’UPR che delle collaborazioni che il Movimento stesso sarà in grado di realizzare.
Per questo non posso che confermare, oltre alla mia piena adesione al progetto UPR, l’assoluta disponibilità a valutare ogni mio futuro ruolo nell’interesse del Movimento stesso nell’ottica di rafforzarlo.
Questa mia posizione discende da una precisa cultura politica che vede come necessario privilegiare una visione generale rispetto anche a legittime ambizioni personali.
Specialmente in un momento in cui la Repubblica vive una delle fasi più difficili della sua storia.
Una fase che, dal mio punto di vista, dovrebbe essere guidata da un moto all’insegna della responsabilità nazionale, senza distinzioni di sorta, proiettato verso una forte apertura all’opinione pubblica, alle forze sociali ed economiche.
Mi limito, infine, a rivolgere un suggerimento probabilmente banale.
Ricordiamoci che l’aritmetica, in politica, a volte non rappresenta una scienza esatta.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy