Ventitreenne riminese denunciato per detenzione di materiale pedopornografico

Si era creato una doppia identità attraverso il programma Messanger e aveva fatto cadere nella rete una dodicenne di Vicenza, che gli aveva inviato delle foto di nudo.

Ad accorgersi del tutto è stata la zia della ragazzina – scrive il Carlino – che ha prontamente sporto denuncia agli agenti della polizia postale della questura di Vicenza. Il ragazzo, 23 anni, volontario di un’associazione cattolica, aveva sul suo computer alcune foto di nudo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy