Zechini,Gendarmeria di San Marino, ‘richiama politici e giudici’

Il comandante della Gendarmeria della Repubblica di San Marino, Achille Zechini, a conclusione della brillante operazione che ha portato all’arresto dei presunti autori di 12 furti in territorio sammarinese, svolge alcune considerazioni con David Oddone di L’Informazione di San Marino.
Dice Zechini: ‘per quanto riguarda la politica, credo sia necessaria una revisione del codice di procedura penale che permetta di utilizzare le intercettazioni. Non solo quelle telefoniche o ambientali: almeno la possibilità di localizzare gli spostamenti dei mezzi che teniamo sotto controllo.‘ E ricorda di aver dovuto tenere impegnati sette uomini per controllare una strada.
Continua Zechini: ‘è necessario che utilizzino le rogatorie per controllare i tabulati delle utenze telefoniche italiane. Non si tratta di intercettazioni, ma attraverso i tabulati possiamo sapere con esattezza dove si trovava una persona in un determinato momento. Vorrei che certi aspetti vengano chiariti perché nessuna invada i campi altrui‘.
Zechini elogia i suoi uomini che ‘hanno rinunciato alle ferie, hanno fatto straordinari non pagati. Hanno dato l’anima facendo onore alla divisa che portano. Però non è fisicamente possibile andare avanti così‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy