lunedì 20 marzo 2017 17:58
"QUI DAGLI ANNI '60, LE CASE SONO ARRIVATE DOPO"

San Marino. Cartiera Ciacci replica: "Contenzioso AASS, già pagati 840mila Euro"

San Marino. Cartiera Ciacci replica:

SAN MARINO. Per evitare che "le inesattezze passino per verità" prende la parola la Cartiera Ciacci in una nota inviata oggi 20 marzo 2017 da Anis, puntualizzando la situazione a proposito del contenzioso con l'AASS ("già pagato 840mila euro che riteniamo di dover pagare"), il capitolo gas, la riqualificazione industriale e l'impatto sulle abitazioni circostanti ( la "Cartiera opera in questo sito dagli anni '60 ed è evidente a tutti che le case siano arrivate dopo. Questo anche a causa di piani urbanistici poco lungimiranti").

(...) Ad esempio il contenzioso con l'AASS, che viene stimato in oltre 1,2 milioni di euro: ebbene, la Cartiera Ciacci ha già pagato gli 840mila euro che ritiene di dover pagare, mentre per l'Azienda dei Servizi tale cifra è superiore. Il contenzioso è quindi su questi ulteriori 400.000 euro, semmai, mentre sembrerebbe che la Cartiera Ciacci non voglia o non abbia pagato alcunché a fronte del servizio ottenuto. La stessa inesattezza la si riscontra nel capitolo gas: come noto la Cartiera Ciacci può acquistare gas metano sul mercato, ma pagando una tariffa per il vettoriamento (per il passaggio del gas nelle tubazioni dello Stato), che nel bilancio aziendale pesa per 150mila euro l’anno. (...)

Leggi comunicato