domenica 23 settembre 2018 07:51
RASSEGNA STAMPA

San Marino. La storia degli ordini cavallereschi e dei titoli nobiliari

San Marino. La storia degli ordini cavallereschi e dei titoli nobiliari

Dopo i dubbi iniziali il Consiglio vide nella concessione di titoli nobiliari una nuova fonte di entrate per lo Stato

L'informazione di San Marino: IL DUCA DI CASOLE E LA DUCHESSA DI ACQUAVIVA / La storia degli ordini cavallereschi e dei titoli nobiliari di San Marino

SAN MARINO Il 29 settembre 1931 il “Principe e Sovrano Consiglio dei LX” approva la “Legge sull’ordinamento dello Stato Nobiliare” in cui, all’art. 1, riserva al Consiglio “ogni provvedimento in materia nobiliare”. La questione della nobiltà a San Marino è stata dibattuta in diverse sedi. In effetti San Marino ha unito, nella sua millenaria storia, una “impalcatura” giuridico-amministrativa tipica di Stati repubblicani: il Consiglio Grande e Generale (titolare della funzione legislativa), il Consiglio dei XII (con funzioni civili, penali, amministrative, ecc) a un’altra invece che contraddistingue le Monarchie e che riguarda sia la capacità di conferimenti nobiliari, che di Ordini cavallereschi (Ordine di San Marino, di Santa Agata, ecc). (...)