giovedì 15 novembre 2018 07:48
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Sui verbali del "caso Pierfelici" si riaccende lo scontro. "Devono restare segreti"

San Marino. Sui verbali del

Il comma in discussione prevede conferma degli uditori commissariali a tempo indeterminato avvio dell’iter per la nomina di un commissario della legge, e il punto più caldo sulla trasmissione dei verbali

L'informazione di San Marino: Sui verbali del "caso Pierfelici" si riaccende lo scontro. "Devono restare segreti". "Lo Stato si deve difendere" / Consiglio infuocato con opposizione e maggioranza a fronteggiarsi duramente sulla richiesta dell’Avvocatura di acquisire gli atti della commissione Giustizia.

SAN MARINO. Toni alti, botta e risposta infuocati, parole pesanti usate anche sproposito. In Consiglio arriva il tema giustizia. Tutto intorno alla richiesta dell’avvocatura dello stato per la trasmissione dei verbali della commissione affari di giustizia e la richiesta, dei consiglieri di maggioranza attraverso una lettera consegnata alla Reggenza, “di visionare la documentazione della Commissione Giustizia per decidere con cognizione di causa sull’acquisizione dei verbali da parte dell’Avvocatura dello Stato in difesa del Consiglio Giudiziario Plenario nel ricorso dell’ex magistrato dirigente, Valeria Pierfelici”. Richiesta contrastata duramente dall’opposizione. Spiega il segretario alla Giustizia, Nicola Renzi: “Siamo al paradosso per cui il Consiglio, per poter vedere documenti parlamentari, ha compiuto un iter di tre mesi, passando da una Commissione Giustizia, un Consiglio Giudiziario Plenario e tre sessioni del Consiglio Grande e Generale con nell’ultima seduta, non so se sia ostruzionismo dell’opposizione, ma il comma precedente sulla legge dei medici è durato decisamente tanto. (...)

leggi l'articolo integrale pubblicato dopo le 23