venerdì 11 gennaio 2019 06:18
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Neni Rossini: le priorità dell'Anis per il 2019

San Marino. Neni Rossini: le priorità dell'Anis per il 2019

“Anche nel 2019 proseguirà il dialogo con il Governo per trovare insieme le possibili soluzioni ai problemi più stringenti”. Doing Business: “Dobbiamo risalire la classifica, abbiamo le potenzialità”

Alessandro Carli: “Passaggio all’IVA, banche e pensioni” / Il Presidente ANIS Rossini fa il punto sull’anno che si è concluso e indica le priorità dell’Associazione degli Industriali per il 2019

Il 2019 si preannuncia un anno complesso ed estremamente delicato. “Va risolto il problema del settore bancario – spiega il Presidente ANIS Neni Rossini - sia per il peso che ha sul Bilancio dello Stato sia perché le imprese hanno assoluta necessità di banche in grado di sostenerle con risorse e capacità. Altro tema importante è quello del passaggio dalla monofase al sistema IVA che, ci è stato confermato, partirà il 1 gennaio 2020. (...)

Un anno di grandi progetti, quello che si è da poco aperto, per l’Associazione Nazionale Industria San Marino: l’avvicinamento a un traguardo importante (nel 2020 ANIS, a cui è associata la maggior parte delle aziende del territorio, compirà 75 anni) ma anche l’azione di tutela e supporto alle imprese nelle loro esigenze operative e la spinta propositiva e propulsiva nello sviluppo economico del Paese. Un anno che facciamo raccontare al Presidente Neni Rossini, a partire da quello che si è appena concluso.

Presidente, che anno è stato il 2018 per le imprese e per l’Associazione? “Nei dodici mesi appena trascorsi, in ANIS si è insediato il nuovo Consiglio Direttivo (Neni Rossini è succeduta a Stefano Ceccato, ndr) che si è subito messo al lavoro per proseguire, in continuità con il precedente, la sua prioritaria funzione di supporto alle aziende – consapevole delle loro specifiche esigenze nei diversi settori – e di dialogo con le istituzioni per creare insieme le condizioni di efficienza e competitività in cui le aziende possano esprimere il loro massimo potenziale. A ulteriore evidenza dell’importanza e del peso dell’economia reale che rappresentiamo, durante l’ultima Assemblea Generale sono stati pubblicati i risultati dell’analisi dell’Osservatorio ANIS sulla base dei bilanci riferiti al quadriennio 2014-2017” (...)

Articolo tratto dal settimanale Fixing

Fonte: Fixing