domenica 15 settembre 2019 08:34
RASSEGNA STAMPA

San Marino. Storia e cinema in "lo sconosciuto di San Marino"

San Marino. Storia e cinema in

Storia e cinema in "lo sconosciuto di San Marino"

Un film del 1946 ambientato fra i profughi sul Titano al tempo del passaggio del fronte

DAVIDE PEZZI (a cura di) Chi si reca all’abbazia di Montecassino inevitabilmente passa di fronte al monumentale cimitero di guerra polacco dove riposano 1051 caduti fra i Liberatori di quella roccaforte tedesca nel maggio 1944. Di fronte a questi eroi si staglia la tomba del loro comandante il generale Wladyslaw Albert Anders (1892-1970). Lo stesso è noto anche per essere il Liberatore di Ancona e di Bologna. Accanto a lui riposa la consorte Iryna Jarosiewicz (1920-2010), cantante ed attrice di origine ucraina. C’è un singolare legame fra questa tomba e la Repubblica di San Marino. Iryna - o Irene Renataera più conosciuta con il nome d’arte di Renata Bogdanska, il che dice molto poco ai sammarinesi. Ed invece, a pensarci bene, ella fu coprotagonista femminile del primo film mai girato a San Marino dal titolo “Lo sconosciuto di San Marino” del 1946. E’ una pellicola prodotta da uno dei più famosi e prolifici registi polacchi Michal Waszynski (1904-1965) noto come “il Principe” per la sua eleganza e per le sue maniere impeccabili. (...)

Tratto da L'informazione di San Marino