lunedì 19 ottobre 2020 12:38
EVENTI

San Marino. 15 Comuni annunciano la loro adesione e partecipazione al 5° Forum del Dialogo sul clima

San Marino. 15 Comuni annunciano la loro adesione e partecipazione al 5° Forum del Dialogo sul clima

"Fervono i preparativi per la 5° edizione del Forum del Dialogo, quest’anno in piena sintonia con un tema di grande attualità come i Cambiamenti climatici, le loro cause e le loro conseguenze.

C’è un buon clima di attesa sia in Repubblica che nei 14 Comuni italiani che hanno aderito a partecipare ad un appuntamento che oggi interessa tutti.

Sì, la notizia che ben 15 Comuni abbiano espresso la volontà di partecipare e lavorare insieme, è stata ben accolta da tutti, sia per un rapporto di “buon vicinato”, che per la comune prospettiva  di trovare motivi di condivisione per un’azione concordata di sostenibilità  che ormai va  oltre i confini del piccolo Stato  di San Marino. I Comuni sono i seguenti: San Leo, Novafeltria, Santarcangelo, Bellaria-Igea Marina, Morciano di Romagna, Mercatino Conca, Mondaino, San Clemente, Coriano, Montescudo-Montecolombo, Montefiore Conca, Montecopiolo, Montegrimano e persino il Comune di Gaiba, della provincia di Rovigo, che sarà presente con il proprio Sindaco, Nicola Zanca.

Queste presenze sono state salutate con grande interesse  dall’Ambasciata d’Italia, nell’auspicare rapporti sempre più collaborativi tra Paesi vicini e il Titano. Lo ha ribadito più volte l’Ambasciatore Guido Cerboni che, in questi giorni, ha lasciato il posto al nuovo Ambasciatore Sergio Mercuri, che da alcuni anni segue con particolare attenzione i temi della sostenibilità

 Al Forum, sarà possibile che un Sindaco della Valconca ed uno della Valmarecchia portino i saluti delle cittadinanze  che, nelle rispettive vallate, operano nel Circondario. Gli organizzatori del Forum salutano queste presenze come segno positivo di un clima che va oltre le vecchie contrapposizioni e gelosie che, nel tempo, hanno  segnato spesso i rapporti dei Paesi limitrofi. La densità del tema dell’Ambiente non potrebbe più limitarsi a visioni particolari e parziali nella difesa ambientale delle persone e dei territori. La grave crisi del coronavirus lo ha apertamente evidenziato, fino a chiedere a continenti diversi di trovare delle piattaforme comuni di interventi e di “cura dell’ambiente”.

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Fonte: SdS Esteri