sabato 10 agosto 2019 08:53
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Gnassi e Tosi, tentazioni romane La Lega sogna la doppietta

Rimini. Gnassi e Tosi, tentazioni romane La Lega sogna la doppietta

Gnassi e Tosi, tentazioni romane La Lega sogna la doppietta

Le manovre dei partiti riminesi in caso di voto anticipato

E’ LA POLITICA sotto l’ombrellone. Che deve fare i conti con la crisi del governo e un ritorno alle urne già a ottobre, che al momento, appare tutt’altro che improbabile. L’ipotesi del voto anticipato ha rimesso così in moto le segreterie a Rimini, nonostante Ferragosto alle porte e molti politici in ferie. Anche perché non è escluso, in caso di ritorno alle urne, un election day tra politiche e regionali. Un’ipotesi che piace non poco alla Lega, convinta di poter fare il pieno a Roma come a Bologna. «E’ innegabile che il vento sia a nostro favore e ce la giocheremo al meglio – assicura il segretario del Carroccio Bruno Galli – Abbiamo tanti nomi da spendere sia per le politiche che per le regionali, perché finalmente anche qui a Rimini la Lega ha una classe dirigente». Per il Parlamento, scontata la ricandidatura di Elena Raffaelli, è molto probabile quella dello stesso Galli. Per le regionali girano i nomi dei consiglieri comunali Marzio Pecci e Matteo Zoccarato. Ma la carta che la Lega potrebbe giocarsi, per sparigliare i giochi, è quella di Renata Tosi. Il sindaco di Riccione, dicono i ben informati, ci ha fatto un pensierino nonostante sia a metà mandato. Da vedere se possa essere candidata alle regionali o invece per un posto in Parlamento. «E’ prematuro ora fare nomi – taglia corto Galli – ma è chiaro che, numeri alla mano, la Lega punta a eleggere due parlamentari a Rimini».  (...)

Tratto da Il Resto del Carlino