giovedì 16 luglio 2020 07:57
RASSEGNA STAMPA

Riccione. Confermata la condanna a 30 anni per Michele Castaldo

Riccione. Confermata la condanna a 30 anni per Michele Castaldo

La Corte d’Assise spazza la “tempesta emotiva”, Castaldo in cella 30 anni

Dopo l’annullamento, da parte della Cassazione, della precedente sentenza d’appello - che di fatto dimezzava, riducendola a 16 anni, la pena a Michele Castaldo, l’operaio cesenate che il 5 ottobre del 2016 strangolò, a Riccione, Olga Matei, la donna con cui aveva una relazione da circa un mese - la Corte d’Appello di Bologna ieri ha confermato la condanna a 30 anni, inflitti in primo grado all’uomo, processato con rito abbreviato. La conferma della pena era stata la richiesta con cui il procuratore generale Valter Giovannini in mattinata aveva concluso la propria requisitoria. (...)

Articolo tratto da Corriere Romagna

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782