giovedì 18 febbraio 2021 07:01
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Picchiò con il mattarello la moglie, condannato a 8 anni e 10 mesi di carcere

Rimini. Picchiò con il mattarello la moglie, condannato a 8 anni e 10 mesi di carcere

Botte alla moglie con il mattarello: otto anni e dieci mesi

ANDREA ROSSINI - Colpì la moglie con il mattarello: è stato condannato a otto anni e dieci mesi di reclusione. Il giudice dell'udienza preliminare del Tribunale di Rimini, Vinicio Cantarini, ha riconosciuto l'imputato responsabile di tentato omicidio, come sosteneva il pubblico ministero Davide Ercolani, e non semplicemente di lesioni gravi come si auspicava la difesa (avvocati Umberto De Gregorio e Massimiliano Orrù). È vero che la donna non fu mai in pericolo di vita e guarì in quaranta giorni dalle ferite, ma stando alla perizia medico-legale il colpo sferrato all'altezza della testa, se avesse raggiunto il “bersaglio”, avrebbe potuto ucciderla. Fu lei stessa a “pararlo” frapponendo le braccia con il risultato che entrambe si fratturarono ma il mattarello non la raggiunse alla tempia. Il giudice ha disposto anche un risarcimento di sessantamila euro nei confronti della parte offesa (che si era costituita parte civile assieme alla sorella con gli avvocati Fiorenzo e Alberto Alessi, gli stessi legali di Gessica Notaro, la ragazza sfregiata con l'acido) e di tremila euro all'associazione antiviolenza “Gens Nova”, rappresentata in aula dall'avvocato Elena Fabbri. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782