giovedì 1 luglio 2021 08:21
RASSEGNA STAMPA

Rimini. Pochi vaccinati trai i giovani, la scuola rischia il caos

Rimini. Pochi vaccinati trai i giovani, la scuola rischia il caos

Pochi vaccini tra i giovani. “La scuola rischia il caos”

ANDREA OLIVA - "Se la scuola riparte in queste condizioni rischia di essere il solito caos", dicono i dirigenti scolastici delle scuole superiori. La scuola non ha ancora chiuso, spinta da esami di maturità e corsi di recupero, che i dirigenti devono fronteggiare una nuova minaccia: la mancata vaccinazione degli studenti. L’assessore Raffaele Donini è stato chiaro quando in settimana ha precisato come gli studenti vaccinati con due dosi saranno esenti da quarantene e didattica a distanza. Insomma, per l’assessore la ripartenza in presenza della scuola è possibile perché nel periodo estivo c’è il tempo e ci sono le possibilità per completare il percorso vaccinale. Sarebbe il sogno di dirigenti, professori e genitori, ma forse non di tutti gli studenti. Qualche dubbio emerge dal dato sulle vaccinazioni per fascia di età. Tra i 12 i e 19 anni, ovvero la fascia di età che comprende il ciclo delle scuole superiori di secondo grado e le seconde e terze medie, nella provincia di Rimini ha percentuali di vaccinazioni molto basse. Siamo ad appena il 16%. Forlì viaggia sul 29% e Ravenna la eguaglia. Se si guarda alla percentuale di chi ha già completato le due dosi siamo a un misero 1%. Calando il dato su base provinciale ecco che si vede come a Verucchio siano più attivi, con un 27%, discreto anche il dato di Rimini con un 20%, mentre Cattolica ha appena un 8%, e con Misano (12%) e Riccione (11%) viaggia su percentuali basse nonostante rappresentino la parte della provincia che soprattutto durante il primo lockdown ha pagato il prezzo più caro al virus. Per una ripartenza in presenza e sicurezza delle scuole non basteranno queste percentuali. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

------

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all'IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782