Accadde martedì 22 marzo 1921

Il governo, in grave difficoltà economica, decide, fra l’altro, che i diritti di posteggio e di porticato nel Borgo Maggiore vengano quintuplicati. Alle difficoltà economiche si aggiungono le tensioni politiche e quelle sociali, di riflesso a quelle italiane che porteranno poi al fascismo.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy