Accadde mercoledì 11 maggio 1921

Viene ucciso a Serravalle in un attentato attribuito ad elementi della sinistra il medico filofascista Carlo Bosi, di ritorno a Rimini dopo un’escursione turistica  o propagandistica sul Titano. Il governo sammarinese, nel timore di una reazione violenta da parte dei fascisti romagnoli, chiederà  dei carabinieri all’Italia.  

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy