Accadde giovedì 28 ottobre 1943

Il Consiglio rinuncia ai suoi poteri che trasferisce a un Consiglio di Stato formato da dieci consiglieri e da cinque cittadini fascisti (fra cui Giuliano Gozi) facendo appello allo spirito patriottico della popolazione per la più rigida disciplina civica e per la difesa della integrità dello Stato.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy