8 marzo, Gruppo Donne CDLS: “Anche di fronte a guerra e violenza le donne dimostrano la loro forza e determinazione”

“Le donne hanno dimostrato la loro forza e determinazione nei lunghi mesi della pandemia ed oggi la dimostrano nel preoccupante contesto di guerra che si è sviluppato nel cuore dell’Europa. In questo 8 marzo la mimosa è il simbolo della voglia di cambiamento, ma soprattutto profuma di Pace”.

È con questo auspicio che il Gruppo Donne della CDLS celebra la giornata internazionale della donna.

“Mentre il virus si allontana ma non sparisce – afferma il Gruppo Donne CDLS – avanza e prende forza la tragedia della guerra Russa-Ucraina. Una guerra assurda, inaspettata, dove donne e bambini sono costretti a fuggire dalle loro case per salvarsi. Così come emerge con forza la loro capacità di non lasciarsi andare, di non fermarsi, di reagire alle barbarie, di proteggere le loro famiglie ed i loro cari, di opporsi con forza e grande dignità alla violenza inaudita ed alla devastazione materiale che sta subendo il loro Paese a causa di decisioni scellerate e incomprensibili”.

“E una testimonianza di questa forza – ricordano le componenti del Gruppo Donne della Confederazione Democratica – l’abbiamo vista con la grande partecipazione delle donne ucraine che lavorano e vivono a San Marino alla manifestazione per la Pace dello scorso 26 febbraio. Con i loro accorati canti e le loro preghiere hanno dimostrato vicinanza alle famiglie lontane e insieme l’urgenza di difendere la libertà e la democrazia. Donne che diventano paladine della vita, ma soprattutto della Pace”.

“Un insolito 8 marzo – aggiunge il sindacato – che non ferma la riflessione sulle condizioni del mondo femminile, perché di fronte alle grandi difficoltà le donne traggono sempre più una maggiore forza e determinazione nel perseguire una reale pari dignità ed una concreta uguaglianza nel trattamento sociale e contrattuale. Le criticità di questi anni sono la motivazione per trovare nuovi spunti di crescita, per tutto questo è necessario immaginare un futuro davvero diverso, dove preoccupazione, sgomento e paura lasciano il posto alla forza, alla determinazione ed alla capacità di agire per concretizzare soluzioni”.

 

L’augurio che tutta la CDLS e il suo Gruppo Donne vogliono dunque fare a tutte le donne “è di non arrendersi mai, di essere forti e coraggiose anche nei momenti più difficili della propria vita, consapevoli che il futuro si costruisce insieme, a San Marino come nel resto del Mondo”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy