A San Marino i disoccupati sono a quota 1000

La Tribuna Sammarinese: Bilancio, il titolare del dicastero al Lavoro boccia il 3% di imposta sui servizi e chiede sacrifici per tutti “in egual misura” / Disoccupazione, il Titano verso quota mille. Marcucci: nella finanziaria serve equità fiscale / Il segretario al Lavoro dopo l’appello per uscire dalla crisi delle settimane scorse: “Dai colleghi di governo non c’è stato  alcun riscontro”

Aumentano i disoccupati a San Marino.

Tanto che le previsioni per la fine dell’anno parlano di mille persone senza lavoro.

“Nell’ultima settimana ci sono stati venti nuovi licenziamenti e altre sei aziende hanno chiesto la mobilità, il trend negativo che si era annunciato ad inizio autunno si è purtroppo confermato” dice il segretario di Stato al Lavoro di San Marino, Gianmarco Marcucci.

Inoltre, dopo l’appello lanciato all’Italia, agli organismi internazionali e ai colleghi di governo per spronare il Titano a darsi da fare e uscire dall’attuale crisi, nessuno sembra aver risposto. E il commento più amaro viene rivolto ai membri del Congresso di Stato di cui fa parte: nemmeno da loro “ho ottenuto nessun riscontro”, spiega Marcucci.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy